BasketDay al palaLumaka: il riassunto


E’ stata una bella giornata di pallacanestro quella che ha visto ieri il palaLumaka come teatro di ben 3 incontri: due del campionato U14 e uno del campionato U16.

Si è iniziato con l’esordio delle Bimbe di Katia Romeo nel campionato U14 maschile, avversario la Pol. Reggio Fiamma. 

Ottime indicazioni da tutte le ragazze, che disputeranno questo campionato per mettere “fieno in cascina” facendo esperienza di queste partite giocate nel campionato maschile non preoccupandosi del risultato finale, ma di continuare il loro percorso di crescita di giorno in giorno. Il risultato finale, complice anche l’impegno al mattino di diverse ragazze nel Raduno regionale della Fip, premierà la squadra ospite ma la Lumaka “Femminile” ne esce comunque a testa altissima.

Subito dopo, è andato in scena il primo superderby tra Lumaka “A” e “B”.

Una partita tra tanti ragazzi che si allenano insieme, tutti 2003 nella squadra “A”, tantissimi 2004, che disputeranno questo campionato per fare ulteriore esperienza, nella squadra “B”. Vince la squadra allenata da coach Gaetano Gebbia che mostra un’ottima pallacanestro nell’arco di tutti e 40 minuti giocati, mantenendo alto il livello del proprio gioco con tutti e 12 gli effettivi scesi sul parquet. Buone indicazioni per la Lumaka “B” che ha sofferto sicuramente la maggiore fisicità di Cardone e compagni ma che sicuramente farà tesoro degli errori commessi in questo match per il proseguo del campionato.

A concludere questo Basket Day, il big match del campionato U16: Lumaka – Viola.

Sul parquet del palaLumaka si sfidavano le prime della classe nel campionato U16 con gli Snails che cercavano l’aggancio alla vetta.

Partita equilibratissima per 3 quarti, con Federico Romeo e Simone Antonicelli a trascinare le rispettive squadre. Nel quarto periodo, invece, qualche errore di troppo al tiro e poca lucidità in attacco hanno consentito agli ospiti, bravi a non perdere concretezza in attacco, di prendere il largo.

Il punteggio finale potrebbe trarre in inganno ma i ragazzi di coach Romeo sono stati realmente protagonisti di un “botta e risposta” durato oltre trenta minuti con una squadra che si è rafforzata parecchio in estate con un’ottima campagna di reclutamento in tutto il sud Italia. Complimenti alla Viola per la vittoria, ma onore ai nostri ragazzi che ancora una volta hanno dimostrato di essere un gruppo tutto cuore.

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>